La rivincita di Casale Monferrato: documentario e dibattito

Sabato 11 maggio alle ore 21 presso l’auditorium di Rescaldina
Ingresso libero. Con il patrocinio del Comune di Rescaldina.

Gasabile organizza la proiezione, seguita da dibattito, di
La rivincita di Casale Monferrato”: il documentario-inchiesta sulla resilienza della città che combatte contro eternit e amianto

L’amianto non è un problema del passato.
La storia di Casale Monferrato riguarda anche il nostro territorio: la Lombardia è infatti una delle regioni italiane con più siti pubblici (oltre 24.000) e privati (più di 180.000) ancora da bonificare

Dopo oltre 20 proiezioni in tutta l’Italia: da Torino a Roma, passando per L’Aquila, Salerno, Lamezia Terme, arrivando anche in Canada, Gasabile (Gruppo d’Acquisto Solidale del legnanese) porta nell’Alto Milanese “La rivincita di Casale Monferrato”, il documentario-inchiesta che racconta il riscatto di un’intera comunità che non si è arresa all’ingiustizia della multinazionale Eternit, ancora sotto processo. Sarà presente la regista Rosy Battaglia, il legale processi amianto Avvocata Laura Mara, con la moderazione di Mattia Fratus di Riplive.it.

Casale Monferrato, là ove c’era Eternit, la più grande fabbrica di cemento amianto in Europa, ora ha il Parco EterNot, restituito alla cittadinanza, e si appresta a diventare, entro il 2020, la prima città in Italia e in Europa, senza amianto. Un esempio anche per la Lombardia, una delle regioni italiane con più siti pubblici (oltre 24 mila) e privati (oltre 180 mila) da bonificare, secondo il rapporto ‘Liberi dall’amianto’ di Legambiente.  La nostra regione conta inoltre un alto numero di vittime del tumore raro causato dalle fibre di amianto, il mesotelioma: come hanno ricordato Cgil, Cisl e Uil sui dati del Registro mesoteliomi della Regione Lombardia: sono stati 6.000 i casi di mesotelioma pleurico verificatisi tra il 2000 e il 2016, e le previsioni parlano di 11.274 malati nel periodo 2000-2029.

“La rivincita di Casale Monferrato” è stato realizzato con il contributo straordinario dell’Associazione Familiari e Vittime dell’amianto (AFEVA ONLUS) di Casale Monferrato, con il Patrocinio e il contributo del Comune di Casale Monferrato, grazie a 174 produttori dal basso, cittadini e associazioni da tutta Italia con il crowdfunding promosso da Banca Popolare Etica su Produzioni dal Basso.

In mezz’ora di riprese sul campo inedite, Rosy Battaglia – giornalista d’inchiesta, presidente di Cittadini Reattivi e ideatrice del progetto “Storie Resilienti” – ha raccontato attraverso le voci dei protagonisti, gli ultimi quattro anni di Casale Monferrato dal 2013 al 2017. “La sceneggiatura è stata scritta dagli eventi e da una città non si è arresa al dramma causato dall’amianto di eternit, attraverso la cultura, la memoria, le bonifiche, la cura di chi soffre”.

 

Il trailer del doc-inchiesta https://www.youtube.com/watch?v=V5yeeS3M6Gk

La pagina Facebook ed eventi https://it-it.facebook.com/larivincitadicasalemonferrato/

Il sito di Cittadini Reattivi https://www.cittadinireattivi.it

 

Una produzione dal basso dei Cittadini Reattivi

La rivincita di Casale Monferrato
documentario-inchiesta di Rosy Battaglia
regia e riprese Rosy Battaglia
montaggio e grafica: Marco Balestra

musica originale: grazie a Assalti Frontali per aver concesso l’utilizzo di “Asbesto”
musica in CC: Let’s Start at the Beginning di Lee Rosevere
durata: 29 minuti

 

Share and Enjoy


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *